Curriculum Vitae

Laureato in Giurisprudenza nell’anno 2013, con il massimo dei voti, presso L’Università di Roma “Tor Vergata”, ha manifestato un’accesa passione per il diritto penale, sostanziale e processuale, intraprendendo un intenso e approfondito percorso di formazione professionale post-lauream.

Trascorso il periodo di pratica forense, nel 2016 aveva già conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione presso la Corte di Appello di Roma, iscrivendosi all’Albo degli Avvocati del medesimo Foro.

Nel 2015 è risultato vincitore del Concorso d’ammissione al Dottorato di Ricerca in Diritto Processuale Penale, ciclo XXXI, Dipartimento di Diritto Pubblico, presso l’Università di Roma “Tor Vergata”.

L’intrapreso percorso accademico, in collaborazione con la cattedra di diritto processuale penale, titolare Prof.ssa Marzia Ferraioli, gli consente di partecipare attivamente a Convegni, Seminari, Lezioni, Esercitazioni ed altre numerose iniziative accademiche promosse dall’Ateneo, così da condividere l’attività di ricerca svolta.

Quest’ultima si è concentrata sulle tematiche relative alle misure di prevenzione personali e reali, all’istituto della messa alla prova quale strumento di deflazione processuale, alla rinnovazione dell’istruttoria dibattimentale in appello, all’accesso ai riti alternativi più favorevoli in ipotesi di continuazione tra reati, al beneficio delle misure alternative alla detenzione, alla materia degli stupefacenti.

Dall’anno accademico 2015/16 è membro della commissione d’esame di diritto processuale penale per gli allievi marescialli dell’Arma dei Carabinieri.

Nel più ampio contesto dell’attività di ricerca, è autore di contributi scientifici, oggetto di pubblicazione in riviste giuridiche di accreditamento superiore, tra cui si segnalano:

– “Il rito abbreviato in continuazione esterna. Osservazione a margine di Cass. Sez V, Ord. 7 dic. 2017 (Dep. 13 dic. 2017), n. 55745, Pres. Vessichelli, Rel. Borrelli, Ric. Cesarano” in Diritto Penale Contemporaneo, II, 2018

– “Rinnovazione dell’istruzione dibattimentale. Osservazione a margine di Cass. Sez I, Sent. 3 mag. 2017 (Dep. 12 giu. 2017), n. 29165, Pres. Di Tomassi, Rel. Centonze, Ric. H., in Archivio Penale, 27 marzo 2018

Frequenta il corso in Deontologia e tecnica del penalista presso la Camera Penale di Roma, conferendo valore primario al rapporto fiduciario con l’assistito, il cui interesse umano e processuale si eleva a presidio dell’attività professionale.

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche e di terze parti. NON utilizza cookie di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie
Informativa estesa cookie
Informativa Privacy. Cookie policy